interviste · libri

Chiara Taormina, la scrittrice siciliana che scrive ai più piccoli [INTERVISTA]

Chiara Taormina

Oggi conosciamo Chiara Taormina, mamma e scrittrice palermitana, specializzata in letteratura per l’infanzia. Alla scrittrice abbiamo posto qualche domanda.

Ciao, Chiara chi sei e di cosa ti occupi?

Ciao, mi chiamo Chiara Taormina e sono una scrittrice siciliana. Il mio amore per la scrittura ha esordi lontani, infatti, scrivo dall’età di dieci anni. Agli inizi, scrivevo soltanto brevi poesie, in seguito mi sono appassionata anche agli haiku, il genere di poesie in tre versi di origine giapponese.

Alla nascita di mia figlia, la mia passione ha avuto un’evoluzione e ho iniziato a scrivere fiabe per bambini. Ho pubblicato, nel corso degli anni, diversi libri per bambini, editi da Il Ciliegio Edizioni.

Come nasce la passione per la scrittura?

Penso che sia una cosa del tutto naturale per me, non riesco a concepire la mia vita senza scrivere. Sento il bisogno di comunicare i miei valori attraverso le mie storie, con la speranza che i bambini recepiscano il messaggio educativo che non può mancare in una storia fantastica.

libro

Qualche curiosità sul tuo nuovo libro “Ruggero e la macchina del tempo”?

Il libro di Ruggero è tratto da una storia autobiografica. Un’estate di alcuni anni fa, nel mio giardino della campagna, è spuntato un coniglietto che mia figlia ha chiamato proprio Ruggero. La fiaba parla di amore e dedizione verso gli animali, di amicizia e di altruismo. Insegna ai bambini a saper perdonare anche un grave torto e che con l’amore tutto si può superare. Il libro è impreziosito dalla prefazione di un grandissimo scrittore, Luis Sepúlveda, autore della indimenticabile Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare. Credo sia stato il momento più emozionante della mia carriera perché Luis Sepúlveda è da sempre il mio scrittore preferito. Ho letto tutti i suoi libri e li ho amati profondamente.

Il tuo è un pubblico particolare, perché scegli di rivolgerti ai più piccoli?

Amo scrivere per i bambini perché sono un pubblico molto attento e hanno le idee molto chiare. Quando vado nelle scuole a parlare dei miei libri, resto sempre molto stupita dalla capacità dei bambini di saper cogliere il messaggio della storia. E poi, si sa, i bambini sono il nostro futuro, e loro costruiscono il domani attraverso i sogni e soprattutto con le letture di un certo tipo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...